Operatore - KEI

KEI, Rispetto

Praticare lo Zen Shiatsu è ascolto, attenzione, empatia. Chi opera si mette a disposizione di chi riceve, in una relazione alla pari, si fa  guida rispettosa e paziente.

 

L’operatore

 

Chi pratica lo Zen Shiatsu

L’operatore Zen Shiatsu non è un tecnico energetico, è una persona che ha fatto un percorso con sé stesso, ha sviluppato le competenze per aiutare gli altri come compagni di viaggio.

Maestro Tetsugen Serra – Zen Shiatsu - Edizioni Xenia

 

Accostarsi al Ricevente

Quando qualcuno tenta di “spiarci nel cuore”, cerchiamo di nascondere i nostri veri sentimenti. Tuttavia ci piacerebbe mostrare ciò che abbiamo nell’animo alle persone disponibili ad ascoltare i nostri problemi, e che aspettano solo di sentirci parlare.

Nella medicina cinese, il medico utilizza i cinque sensi per fare la diagnosi, quindi ascolta tutte le “lamentele” del paziente ed osserva attentamente il suo corpo… Tramite le lamentele bisogna capire ciò che il malato non racconta a proposito della sua famiglia, della posizione sociale e del mondo che lo circonda: questa è la parte interiore più profonda, che affiora anche all’esterno (sul corpo). Questo era ciò che faceva il medico di famiglia.

S.Masunaga – Racconti di cento trattamenti -  Racconto 53 - Shiatsu Milano Editore

 

Ascolto ed empatia

Nello shiatsu, attraverso il contatto cutaneo, il malessere psichico e il disagio emozionale vengono avvertiti per via diretta…

La sensazione prodotta dalla pressione esercitata dall’operatore può rendere il ricevente consapevole del proprio potere autorisanante naturale… Lo shiatsu sintonizza il malessere che il ricevente avverte con quanto accade nel suo organismo. Rendendolo consapevole di questi fenomeni, l’operatore restituisce il ricevente ad una vita normale.

Nell’istruire il ricevente, l’operatore shiatsu ha il dovere di essere sincero. Non deve biasimarlo ma provare empatia per la sua sofferenza.

S.Masunaga W.Ohashi – Zen Shiatsu – La terapia shiatsu secondo i principi dello Zen – Edizioni Mediterranee, Roma 

 

Liberarsi dell’ego

Non è lo shiatsu che cura la malattia, ma la naturale forza di auto-guarigione del Ricevente che, stimolata dallo shiatsu, aiuta la persona. E forse, per gli operatori, lo shiatsu è una sorta di esercizio per liberarsi dall’ego. Trattando con lo shiatsu le persone ci rendiamo conto di tante cose, grazie a loro, ci è concesso di comprendere meglio le cause e di accorgerci della disarmonia anche nelle nostre azioni.

Cosa significa liberarsi dell’ego? Significa che non c’è più differenza tra sé stessi e gli altri. La divisione più netta e comprensibile risiede nella pelle… quando dobbiamo difenderci, automaticamente il corpo diventa rigido e la pelle si tende… siccome lo shiatsu “parla” direttamente al corpo, il trattamento porterà a un rilassamento e ad una apertura del cuore. Il tutto evitando la barriera della parola, che il Ricevente talvolta sente come una minaccia o come un imbroglio e che comunque, può essere sia veritiera sia falsa, convenzionale o diplomatica. La risposta del corpo esula dalla parola e dall’evoluzione psichica: è piuttosto collegata all’età infantile, pura, senza necessità di menzogna o di razionalità. Così la comunicazione diventa aperta e sincera, non sentendo il bisogno di difendersi da attacchi o inganni.

S.Masunaga – Racconti di cento trattamenti -  Racconto 29 - Shiatsu Milano Editore

 

Curare o avere cura?

Abbiamo fretta di far guarire le persone perché vogliamo liberarle dal dolore prima possibile, ma forse sbagliamo: pensandoci bene, la vera cura deve essere eseguita gradualmente, rispettando la capacità di reazione del corpo. Il paziente si muove per quanto il suo corpo glielo permette: dovremmo tenere in considerazione questo aspetto e non esagerare con la cura.

I malati si focalizzano sul dolore… e anche noi operatori ci preoccupiamo di alleviare i sintomi, perché essi sono il presente. Tuttavia, se abbiamo intenzione di curare … cercando di scoprire “il vero significato della vita”, dobbiamo tener conto che il presente è stato causato dal passato e che il presente influenzerà il futuro.

S.Masunaga – Racconti di cento trattamenti -  Racconto 40 - Shiatsu Milano Editore